GIOVANI STUDENTI PER TE IN AZIENDA

Che cos’è l’Alternanza scuola

La “Buona Scuola”, ora legge 107/2015, ha reso obbligatoria l’alternanza scuola-lavoro per tutti gli studenti iscritti alle scuole secondarie superiori, di qualsiasi indirizzo.
Per alternanza scuola-lavoro si intende una nuova metodologia didattica che si basa sull’integrazione tra il mondo dell’istruzione e quello delle imprese. In pratica ogni studente delle superiori, a partire dalla classe terza e nell’arco del triennio, dovrà svolgere alcune ore in aula presso qualsiasi istituto superiore, e alcune ore di formazione pratica realizzate in collaborazione con le aziende.

I vantaggi per le imprese

Perché un’azienda dovrebbe ospitare uno studente in alternanza?
Ci sono almeno tre buoni motivi per cui uno studente in azienda può essere una risorsa.
In primo luogo fare alternanza significa lavorare con le scuole sulle competenze dei ragazzi. Vuol dire formare il capitale umano del futuro, uno dei principali fattori di competitività delle imprese. In questo modo le aziende hanno la possibilità di trovare più facilmente le figure professionali di cui hanno bisogno, quelle giuste e meglio preparate.
Poi, per partecipare a progetti di alternanza scuola-lavoro può creare un rapporto più solido tra l’azienda e l’area territoriale in cui opera; permette certamente alle imprese di avere una maggiore riconoscibilità, promuovendo il proprio ruolo sociale e la propria funzione formativa.
Da ultimo, tali tirocini sono attivabili SENZA ALCUN ONERE PER LE IMPRESE: è compito delle scuole coprire i costi dei percorsi, tra cui l’assicurazione INAIL e la polizza per la responsabilità civile verso terzi.

Quanto dura l’alternanza

La legge 107/15 prevede 400 ore di alternanza obbligatoria sul triennio (classi terze, quarte e quinte) degli istituti tecnici professionali e 200 ore sul triennio del liceo. Queste soglie, però, non si riferiscono al monte ore da trascorrere all’interno delle aree produttive delle imprese, ma riguardano l’insieme delle attività in cui si articolano i percorsi di alternanza. Nulla vieta, pertanto, che il ragazzo trascorra in azienda un tempo inferiore o superiore alle 400/200 ore.

Come procedere?

Confartigianato Imprese Pavia favorisce l’incontro fra scuole e imprese.

Dirigenti scolastici e imprese che intendono aderire alle convenzioni sull’alternanza, possono rivolgersi al nostro Ufficio Segreteria al numero 0382/377511, oppure inviare una e-mail a: comunicazioni@confartigianato.pv.it

SCADENZA CANDIDATURA: 25/10/2017

CONDIVIDI SU: Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on Pinterest