“Nuovo ponte della Becca: bene l’impegno istituzionale, ora si vada fino in fondo ”

In data odierna le principali testate giornalistiche locali riferiscono di un impegno istituzionale per la realizzazione di un nuove ponte della Becca.

 

L’impegno, formalizzato nella giornata di ieri, nell’ambito di un incontro al quale hanno partecipato  Mit (Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti), Regione Lombardia, Provincia di Pavia, A.N.A.S. ed i Comuni di Pavia, Linarolo e Mezzanino, prevede una precisa ripartizione dei compiti tra Regione Lombardia e A.N.A.S: la prima si occuperà della fase di progettazione,  mentre A.N.A.S finanzierà interamente i costi di realizzazione dell’opera. L’inizio dei lavori è previsto per il 2021.

 

Riteniamo che a questo risultato sia necessario dare il giusto peso: si è giunti infatti a tale primo, esile, traguardo dopo anni di promesse non mantenute dalla politica nazionale e locale, e a poche settimane dalle Elezioni politiche e regionali di marzo 2018, con amministrazioni uscenti e una campagna elettorale in pieno svolgimento.

 

Pur accogliendo favorevolmente l’impegno formale di tutti i soggetti istituzionali chiamati in causa, chiediamo ora che tale impegno si sostanzi in fatti, quali lo stanziamento definitivo delle risorse per la realizzazione dell’opera e la programmazione di una data certa di inizio lavori, possibilmente in tempi ristretti.

 

Confartigianato Trasporti Pavia, da sempre in prima linea nella denuncia dello stato di degrado in cui versano le strade ed i ponti della nostra provincia, vigilerà sull’operato delle Istituzioni coinvolte, affinché l’impegno formale per la realizzazione di un’infrastruttura di vitale importanza, economica e non solo, per il territorio pavese, venga pienamente rispettato.

 

 

Confartigianato Trasporti Pavia

 

CONDIVIDI SU: Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on Pinterest